XIBALBA – Años En Infierno

Pubblicato il 23/05/2020 da
voto
7.5
  • Band: XIBALBA
  • Durata: 00:35:50
  • Disponibile dal: 29/05/2020
  • Etichetta: Southern Lord
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Per chi si era rassegnato a veder relegati gli Xibalba alla dimensione del ricordo, in seguito alla loro decisione di ridimensionare gli impegni e la portata della band poco dopo la pubblicazione dell’ultimo full-length “Tierra y Libertad”, l’arrivo del nuovo “Años En Infierno” sarà quasi certamente motivo di esultanza. Otto tracce che il gruppo – qui validamente fiancheggiato dal produttore Arthur Rizk (Power Trip, Inquisition, Tomb Mold) – ha cesellato per i numerosi fan in attesa di qualche suo opportuno segnale. Un disco che, più del breve EP “Diablo, con amor . . adios.” del 2017, ripropone tutte le tipiche caratteristiche del sound dei californiani, con la consueta verve latina a trainare il solido impianto death metal-core, talvolta pervaso di gravità doom. Un disco piacevolmente variegato, anche se stabilmente radicato nella recente tradizione della band, dove brani arrembanti e di facile presa si alternano a passaggi più cupi, lenti e minacciosi, da cui emerge un’atmosfera pregna di ostilità repressa.
I primi episodi sono particolarmente serrati, forti di un tiro che conquisterà la frangia hardcore dei sostenitori del gruppo; il sinistro incipit di “Saka” apre quindi una parte centrale dall’andamento maggiormente frastagliato, nonostante i due minuti della titletrack siano una pillola di immane ignoranza. Nella conclusiva “El Abismo”, divisa in due parti ben distinte, il terzetto fa emergere la sua anima più tormentata, con un’apertura doom delineata da arpeggi e voci pulite a scavare un abisso di desolazione, prima che la seconda metà torni a lacerare come filo spinato arrugginito. I ragazzi sanno scrivere canzoni, sanno arrangiarle e continuano a ben coniugare irruenza, rabbia esplicita e un più sussurrato intimismo. Echi di quanto confezionato su opere come “Hasta La Muerte” e il succitato “Tierra y Libertad” sono presenti, tuttavia non si dimostrano mai imitazione pedissequa, bensì rimandi alla classicità di un sound ormai subito riconoscibile. I trentacinque minuti di “Años En Infierno” sottolineano anzi la forza di un gruppo che non si è stancato di suonare, di fornire la sua personale interpretazione di tutto ciò che è musica pesante e di cantare il disagio esistenziale del nostro tempo malato. È un piacere riaverlo fra noi.

TRACKLIST

  1. La Injusticia
  2. Corredor De La Muerte
  3. Santa Muerte
  4. Saka
  5. Años En Infierno
  6. En La Oscuridad
  7. El Abismo I
  8. El Abismo II
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.