ZAO – Decoding Transmissions From The Möbius Strip

Pubblicato il 14/02/2019 da
voto
7.0
  • Band: ZAO
  • Durata: 00:08:54
  • Disponibile dal: 08/02/2019

Spotify:

Apple Music:

L’autoproduzione è diventata una vera e propria vocazione per gli Zao, diventati più che mai artefici del proprio destino a partire dalla pubblicazione dell’ultimo full-length “The Well-Intentioned Virus”. L’EP “Pyrrhic Victory” (2017) è stato anch’esso interamente finanziato e rilasciato in autonomia dalla band, così come questo nuovo “Decoding Transmissions from the Möbius Strip”, altro mini di breve durata che va ad allungare la striscia positiva di una formazione che negli ultimi anni sembra proprio avere trovato una dimensione a lei particolarmente congeniale e una prolificità d’altri tempi. Le due tracce di “Decoding…” vedono gli Zao ancora una volta affinare ed esaltare la loro formula metal-core onnivora, da sempre capace di assimilare ogni tipo di umore lisergico. Mai scontati, mai easy listening, eppure sempre in grado di confezionare pezzi coerenti e dalla spiccata sensibilità, gli statunitensi continuano a muoversi lungo un reticolato ritmico tanto muscolare quanto ipnotico, unendo riff angolari, groove debordante, sferzate riottose e fluidissime aperture elegiache. Una formula qui riassunta al meglio in “I Saw the Devil”, canzone che stilisticamente riesce a tenere le fila di ogni sfaccettatura della band, da momenti di puro nervosismo alla liberatoria nenia finale interpretata dal solito ispirato Dan Weyandt. “Decoding…” si conclude sin troppo rapidamente, ma resta un EP che vive di passaggi di pura personalità e maestria e che conferma gli Zao su alti livelli, pronti a riscuotere nuovi meritati successi.

TRACKLIST

  1. Transmission 1: I Saw The End
  2. Transmission 2: I Saw The Devil
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.