ZERO.5A – Big Brain Washing

Pubblicato il 25/01/2013 da
voto
7.0
  • Band: ZERO.5A
  • Durata: 00:26:46
  • Disponibile dal: 22/08/2011
  • Etichetta:
  • Distributore:

Il suono dei Zero.5a è caratterizzato dalla compresenza di aggressività diretta e parallela tecnica in un miscuglio sicuramente ambizioso di fonti, tendenze e risultati. “Big Brain Washing” è il primo EP autoprodotto della formazione sarda: sei tracce che esprimono questo tentativo di metal di varia morfologia. I Pantera si ascoltano attraversando questo disco, così come i riferimenti al tecnicismo di Meshuggah e Strapping Young Lad, forse qualche dilatazione cervellotica alla Tool, qualche groove alla Rage Against The Machine… tutto questo finisce nel calderone crossover messo su dagli Zero.5a.  Non si può assolutamente affermare che queste influenze collimino perfettamente nel corso dei sei brani, ma sicuramente è apprezzabile il tentativo dei giovani isolani. Un’ispirazione notevole si sente in brani come “The Vilest Act Of My Miserable Life”, fluida e varia allo stesso tempo, molto incisiva. Un arpeggio di basso introduce “I’ve Become A Monster” prima di sfociare in riff efficacissimi ed affilati. L’aura orwelliana, che si insinua sotto i palazzi della copertina, trova pieno riscontro in “Slave To Circumstances” in una summa di quanto questo disco ha lasciato: rabbia, spigolosità e detriti nu-metal. Una buona produzione accompagna questo six-pack anche se non particolarmente funzionale alla “botta” che la band cerca di esprimere, cosa che invece potrebbe riservare un buon live gig. Tutti i brani conservano comunque un buon appeal, pur non sfoderando nulla da far gridare al miracolo. E’ comunque un più che discreto punto di partenza per impostare la propria carriera. Un full-length di questi Zero.5a potrebbe risultare, se affrontato con il dovuto labor limae, un’operazione da attendere con un’occhio di riguardo.

TRACKLIST

  1. B.B.W.
  2. The Vilest Act Of My Miserable Life
  3. I’ve Become A Monster
  4. A Bunch Of Pills
  5. Restart The Game
  6. Slaves To Circumstances
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.