ACCEPT: Wolf Hoffmann, “La nostra ‘I’m A Rebel’ non era a livello di quella degli AC/DC”

Pubblicato il 26/01/2021

Artista: Accept | Fotografo: Francesco Castaldo | Data: 25 genaio 2017 | Venue: Live Club | Città: Trezzo Sull Adda

 

In una recente intervista rilasciata al podcast Australian Rock Show, il chitarrista degli ACCEPT, Wolf Hoffmann,  ha parlato di “I’m A Rebel“, titletrack dell’album che la band pubblicò nel 1979 e pezzo a cui il gruppo dedicò il suo primo videoclip..

Il brano, come noto, è stato composto da George Alexander alias Alex Young, il fratello maggiore dei chitarristi degli AC/DC Angus e Malcolm Young e del produttore e musicista George Young.

“Ricordo che Alex venne in studio ma non produsse il disco. Supervisionò le demo o qualcosa del genere, se ricordo bene. Fatto sta che lavorammo con lui ma non ci trovammo veramente bene. Forse per via dell’inglese e qualche problema di traduzione. Voglio dire, non è che non ci piacesse ma non eravamo del tutto in linea. Finimmo per lavorare solo per un giorno con lui.
“Credo che ‘I’m A Rebel‘ sia un pezzo ottimo ma ricordo che la demo originale registrata dagli AC/DC aveva quella magia che andò in qualche modo persa quando registrammo la nostra versione. C’era Bon Scott sulla demo originale che ascoltammo. So che quel pezzo è ancora negli archivi da qualche parte, anche se non uscirà mai. Esiste il brano, perchè lo ascoltai qualche anno fa dall’iPhone della stessa persona che a suo tempo ci presentò quel pezzo ma che ora è morta”.

La demo originale degli AC/DC venne registrata nel 1976 in Germania con Alex Young alla voce perchè, si narra, Bon Scott era troppo ubriaco per cantare e finì solo per contribuire ai cori.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.