AMEBIX: lo scioglimento diventa un giallo

Pubblicato il 30/11/2012

Solo poche ore dopo aver annunciato il proprio sciolgimento, la sitauzione interna degli AMEBIX sembra in realta’ essere divenuta un vero giallo e cominicia ad assumere tutte le fattezze di una autentica faida interna fra i fratelli Miller, storici leader della band.  Poche ore dopo l’annuncio dello scioglimento sulla Pagina Facebook ufficiale della band e’ infatti apparso un post molto ambiguo secondo cui la band non sarebbe al corrente del proprio scioglimento:

Scusate ragazzi, ancora non sappiamo nulla di questa storia! Vi sapremo dire di piu’ appena abbiamo un’idea di cosa stia succedendo! Per piacere non incolpate la Catarsis PR (agenzia PR della band, ndR) per la fuga di notizie.

Un secondo post, apparso poco dopo, aveva invece la firma di Stig Miller, chitarrista della band (e fratello di Rob “The Baron” Miller, storico bassista e cantante degli AMEBIX):

 

Vorrei dirvi che innanzitutto l’anno presente e’ stato molto intenso per me, e pieno di battaglie personali e problemi di salute che devo combattere tutti i giorni. Io personalmente amo gli Amebix e tutto quello che facciamo. Da parte mia non c’e’ assolutamente alcuna intenzione di smettere, e a quanto pare neanche da parte di Roy (Mayorga, ndR), visto che ci ho appena parlato. Io vedo gli Amebix come un qualcosa piu’ grande di noi stessi messi insieme, una idea che tutti noi serviamo, un sodalizio indissolubile. Le cose sembrano essersi pero’ allontanate da questa visione che ho negli ultimi anni. Ho detto a mio fratello che dobbiamo sederci attorno ad un tavolo per discutere civilmente dei nostri problemi. Finche’ lui non vorra’ fare questo passo con me, io non prendero’ parte ad alcuna decisone sulla sorte degli Amebix. Perdonateci per i nostri drammi interni. No gods, no masters! – Stig

Lo sciolglimento della band appare dunque non ancora del tutto certo.

1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.