AMON AMARTH: Johan Hegg accoglie i rifugiati ucraini a casa propria

Pubblicato il 16/04/2022

Artista: Amon Amarth | Fotografo: Matteo Musazzi | Data: 20 novembre 2019 | Venue: Alcatraz | Città: Milano

 

In una recente intervista rilasciata al podcast No Fuckin’ Regrets With Robb Flynn di Robb Flynn dei MACHINE HEAD, il cantante degli AMON AMRTH, Johan Hegg, ha dichiarato di aver accolto una famiglia ucraina a casa sua e di sua moglie Maria:

“Due donne ucraine e i loro figli stanno vivendo con noi. Molte persone in Svezia lo stanno facendo ed è una cosa assolutamente necessaria. Ci sono più di 10 milioni di rifugiati in Ucraina e almeno quattro milioni sono venuti in Europa. Hanno bisogno di una casa dove cui stare”.

Gli AMON AMARTH il mese scorso hanno messo all’asta vari articoli tra materiale usato in tour, copie di album autografate o edizioni limitate, merchandise e altro per raccogliere fondi da destinare agli aiuti umanitari per i profughi ucraini.
Dettagli a questo indirizzo.

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.