ANGRA: le dichiarazioni della band, di Kiko Loureiro e di Tobias Sammet dopo la morte di André Matos

Pubblicato il 09/06/2019

Dopo la morte per attacco cardiaco a soli 47 anni del cantante storico di ANGRA, SHAMAN e VIPER, André Matos, i suoi ex compagni hanno dedicato a lui il seguente messaggio:

ANGRA:

“Con grande dolore abbiamo ricevuto la notizia del decesso di André Matos. André è stato indispensabile per il successo e la consacrazione di questa band. Il contributo del suo talento e della sua presenza è inestimabile.
Non ci sono parole in questo momento che possano descrivere la dimensione del vuoto lasciato nei cuori di coloro che lo hanno amato da vicino e da lontano. Il Brasile perde un talento insostituibile dell’heavy metal e con lui muore la speranza di vederlo sui nostri palchi di nuovo.
Che gli angeli ricevano la sua anima e che la dea del fuoco mantenga per sempre accesa la fiamma della sua eredità artistica.
R.I.P. André Matos

La band ha deciso di posticipare lo show previsto per ieri a San Paolo ma di salire lo stesso sul palco per rendere omaggio al defunto musicista:

“Cari fan e amici: per quanto riguarda la morte del co-fondatore della band, André Matos, abbiamo deciso di annullare lo show di oggi. Non avrebbe senso salire sul palco per suonare mentre piangiamo per la perdita del nostro compagno di viaggio, una persona a cui dobbiamo gran parte della nostra storia. L’eredità di André si confonde con quella degli ANGRA, dunque saliremo sì sul palco del Tempio Music oggi ma solo per onorarlo e ricordare la sua importanza nella storia di ognuno di noi, che vive l’heavy metal ogni giorno. In questo giorno i nostri strumenti tacciono in segno di lutto.
Lo show è riprogrammato per il 28 luglio, Domenica, nello stesso luogo, e coloro che desiderano essere lì con noi stasera potranno anche partecipare allo spettacolo nella nuova data. Coloro che preferiscono avere un rimborso del loro biglietto possono farlo con i mezzi dove ha acquisito lo stesso.
In questo giorno così triste, facciamo forza agli amici, parenti, compagni di band e fan di questa icona del metal mondiale.
Carry on, André Matos!

L’ex chitarrista degli ANGRA e attuale MEGADETH, Kiko Louriero, ha dichiarato quanto segue, lasciando inoltre intendere che era nell’aria una possibile reunion di Matos con la band:

“Che mattinata triste. Una telefonata e la notizia che André Matos è morto. La vita è troppo fragile. Ho pianto. Quando avevo 14 anni di ritorno nella scuola di Rio Branco, André era già un punto di riferimento. Tutti volevamo essere come lui. La voce senza eguali, il talento per il pianoforte. Per fortuna il destino ci ha uniti per nove anni. Negli anni che abbiamo trascorso insieme, abbiamo creato e vissuto cose incredibili che sono custodite nel luogo più speciale della mia memoria. Il sogno folle di avere una band heavy metal di fama mondiale di cui parlavamo mentre si sedeva sull’autobus andando alle prove. Le canzoni che ha scritto sono senza tempo (ascolta ‘Carry on‘! ), gli album… dai nostri primi spettacoli ai grandi tour in Europa. Tutto sta tornando alla mia mente ora. Dalle sue note alte e impareggiabili allo sguardo dietro gli occhiali rotondi.
André, sei stato e sarai sempre così importante per tutti noi. Questa settimana aveva detto che voleva tornare a suonare di nuovo assieme a noi dopo 20 anni. Troppo triste. La tua voce, le tue canzoni, e il tuo pianoforte vivranno in eterno per tutti noi fan…
Grazie, André. RIP”

Anche Tobias Sammet, che ha più volte invitato sia in studio che dal vivo André Matos per cantare con gli AVANTASIA, ha dichiarato:

“Sono distrutto per la tragica notizia della morte del mio amico André Matos, con cui ho suonato sul palco solo cinque giorni fa. Sono scioccato. I miei pensieri e le mie preghiere sono per la sua famiglia.
Riposa in pace, André Matos“.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.