ASSASSIN: ristampato ‘The Upcoming Terror’

Pubblicato il 04/01/2007

La brasiliana Marquee Records ha ristampato il debut album dei thrashers tedeschi ASSASSIN, “The Upcoming Terror” (originariamente uscito nel 1986), in un doppio CD contenente i demo “Holy Terror” (1985) e “The Saga of Nemesis” (1986), più un live risalente al 1987. Ecco i dettagli:

CD 1:

“The Upcoming Terror” (LP, 1986)

01. Into War
02. Forbidden Reality
03. Nemesis
04. Fight (To Stop The Tyranny)
05. The Last Man
06. Assassin
07. Holy Terror
08. Bullets
09. Speed Of Light

“Holy Terror” (self-produced demo, 1985)

10. The Damned (Intro) / Fight (To Stop The Tyranny)
11. Holy Terror
12. Religion
13. Bullets
14. Assassin
15. Speed Of Light

CD 2:

“The Saga of Nemesis” (self-produced demo, 1986)

01. Into War
02. Forbidden Reality
03. Holy Terror
04. Nemesis
05. Speed Of Light

Live at the Kupferdächle in Pforzheim, Germany on May 23, 1987:

06. Into War
07. Forbidden Reality
08. Holy Terror
09. The Last Man
10. Fight (To Stop The Tyranny)
11. Assassin
12. Nemesis
13. Speed Of Light
14. Bullets
15. Fight (To Stop The Tyranny)

Per maggiori informazioni, visitate www.marquee.com.br.

Gli ASSASSIN entreranno in studio a fine gennaio per registrare un nuovo album, previsto nei negozi in primavera. Un tour europeo avrà luogo fra aprile e maggio.

Gli ASSASSIN sono inoltre alla ricerca di un bassista: gli interessati possono scrivere a info@assassin-online.de.

1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.