BARONESS: aggiornamenti sul nuovo album

Pubblicato il 19/06/2017

Nel corso di una recente intervista con Teamrock, il frontman dei BARONESS John Baizley ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a proposito dei lavori sul nuovo album:

“Abbiamo iniziato a lavorarci su e penso che sia trascorso un lasso di tempo sufficientemente lungo tra ora e il nostro ultimo album da far sì che moriamo dalla voglia di pubblicare nuove canzoni. Ogni volta che uno di noi quattro si mette al lavoro ne escono una ventina di idee. Quindi per noi è tutto rose e fiori, in questo periodo. E’ tutta un’altra cosa – quando ti capita, non hai che da prenderla per le redini e lasciarti trasportare. Perché se non lo fai, rischi di trovarti in quella sfortunata posizione in cui stai forzando te stesso. E quando forzi le cose finisci per diventare ripetitivo, ma cercare schemi che funzionino e sistemi che portino a risultati prevedibili non è ciò che ci interessa. Abbiamo iniziato a suonare perché volevamo sviluppare le nostre regole, cambiarle e farle evolvere e crescere quando ne avessimo sentito il bisogno. E questo è ciò che sta accadendo. Per ora non abbiamo molte canzoni finite, che possiamo far sentire, ma abbiamo tanto materiale sul quale lavorare ed è entusiasmante poterci mettere mano e farne un disco.”

A proposito del genere di sound che sta emergendo, Baizley ha continuato:

Difficile dire come sarà. Voglio dire, abbiamo così tanto materiale. Penso che con “Purple” avessimo le idee molto chiare su cosa volevamo fare. C’era un focus, perché il nostro bassista e il nostro batterista se ne erano andati e ciò che vedevamo succedere in sala prove era che la nostra musica risultava molto potente, orientata, diretta. Significava che c’erano alcune idee che erano sempre state parte del sound dei BARONESS e che forse avevamo trascurato.
Credo sia tempo di riprendere questi elementi e trovare nuove strade. Perché è da un po’ che facciamo musica e non vogliamo ripeterci. Vogliamo mantenere intatto il nostro sound, ma anche sviluppare nuove idee, che portino a nuovi risultati e aggiungano dettagli al nostro sound, piuttosto che cambiarlo.”

 

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.