BEHEMOTH: Nergal condannato per offese a una confessione religiosa

Pubblicato il 16/02/2021

Artista: Behemoth | Fotografo: Enrico Dal Boni | Data: 11 febbraio 2020 | Venue: Mediolanum Forum | Città: Assago (Milano)

 

Secondo quanto riportato da Notes From Poland, il frontman dei BEHEMOTH, Adam “Nergal” Darski, è stato condannato da un tribunale di Varsavia per offese a una confessione religiosa a causa di una immagine condivisa via Facebook nel 2019 e raffigurante un suo piede su un quadro rotto con un’immagine della Madonna.

La foto era stata scattata durante un fotoset realizzato per la sua altra band ME AND THAT MAN.

Nergal era stato denunciato da un istituto di cultura legale ultraconservatore denominato Ordo Iuris e da una organizzazione di nome Towarzystwo Patriotyczne (Società Patriottica).

Il tribunale ha stabilito, anche avvalendosi di una perizia di un esperto di religione, che l’immagine costituiva effettivamente un’offesa e Nergal è stato condannato al pagamento di una multa di circa 3.300 euro e spese processuali per circa 780 euro.
L’artista ha però contestato la sentenza e il caso verrà ora sottoposto a processo.

On the set

Posted by Adam Nergal Darski on Wednesday, September 25, 2019

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.