BLACK TEARS: tante nuove uscite tra cui HORRID e BLACK TEARS OF DEATH VII

Pubblicato il 22/10/2011

Riceviamo e pubblichiamo:

Black Tears Label/Mailorder è lieta di annunciare l’imminente uscita in co-produzione con Blasphemous Art, del nuovo CD degli HORRID intitolato “The final massacre”. Gli HORRID sono una band attiva dal 1989 e suonano old swedeath, nello stile di Carnage, Macrodex, primi Dismember…
L’album è formato da quattro brani nuovi, più i vecchi brani del mcd “Blasphemic creatures” e dell’ormai introvabile 7″ “Kissing the rotting cross”.

In uscita per Black Tears il settimo capitolo di BLACK TEARS OF DEATH, compilation stampata professionalmente e contenente in questa edizione ben quindici bands nostrane quali: Horrid, Icethrone, Fearbringer, Neith, Khephra, Algol, Veneror, Tundra, Black Flame, Arcanum Inferi, Zedher’s Coffin, Valefar, Dead Summer Society, Midgard, Mystical Crisis. Verrà venduta singolarmente e come allegato al numero tre e ai prossimi numeri di Black Mass, magazine indipendente dedicato all’underground italiano.

Infine in proiezione futura, nella primavera del 2012 uscirà il secondo album degli ICETHRONE, viking death metal band di Genova, intitolato “See you in Valhalla”, la ristampa con bonus tracks di “Opus I – Discipline of the elements” dei THY WINTER KINGDOM, e successivamente il full lenght dei NEITH, heavy death metal band anch’essi da Genova. per contatti btod@fastwebnet.it oppure www.blacktears.it

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.