BLAZON STONE: si sciolgono

Pubblicato il 16/07/2019

Il leader dei BLAZON STONE, Cederick Forsberg, ha annunciato la fine della band:

“E’ tempo di porre fine ai BLAZON STONE. Negli ultimi anni ho cercato di trovare dei membri che fossero dotati sia di talento che passione. Non sono riuscito a trovare un cantante e un batterista. Le ho provate tutte e non ho più idee per mantenere a galla questa nave.
Inoltre non mi piace più l’intera idea che sta dietro ai BLAZON STONE. All’inizio doveva essere solo la registrazione per divertimento di un album in stile RUNNING WILD. Quando poi la qualità delle composizioni con “War Of The Roses” e “Down In The Dark” è aumentata (se paragonata ai primi due album), ho sentito che questo progetto poteva diventare qualcosa di ambizioso… e quindi è arrivato l’incubo di avere una formazione stabile.
Ad ogni modo è l’idea del progetto che mi piace meno: non c’è nulla di originale di cui io possa andare fiero. E’ semplicemente una copia spudorata di una band già esistente. Ci sono alcuni pezzi che ho scritto di cui vado fiero ma non è abbastanza.
Ringrazio ovviamente i membri temporanei che hanno suonato dal vivo come il cantante Philip Forsell, i batteristi Daniel Sjögren e Kalle Löfgren, i bassisti Jimmy Mattsson e Kevin Crona e il secondo chitarrista Emil!
Non riesco ad andare avanti in questo modo.
Ovviamente non c’è interesse tra i grandi musicisti ad aentrare nei BLAZON STONE per una formazione stabile e io non posso permettermi di ingaggiare dei turnisti professionisti, perchè non ci sono molti soldi che girano attorno ad una band di queste dimensioni. Gruppi come SABATON o HAMMERFALL possono ingaggiare chi vogliono, perchè dietro hanno delle grandi etichette che li supportano quando serve. Non ho nulla che possa salvare questa nave che affonda.
Grazie a tutti i fan che hanno acquistato gli album ma non posso tirare fuori dei musicisti validi dal nulla.
E’ finita.
Non c’è più nulla che io possa fare e ho tentato di tutto.
Grazie”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.