BURZUM: che fine ha fatto il suo pandino mimetico?

Pubblicato il 19/11/2019

Qualche anno fa ne aveva decantato le lodi, dichiarando “la Fiat Panda non era una merda“, riferendosi al vecchio modello da lui posseduto ai tempi dell’arresto nel 2013 per sospetti atti di terrorismo, incitamento all’odio razziale e religioso, e apologia di crimini di guerra e contro l’umanità.

Ebbene, oggi Varg Vikernes (BURZUM) ci racconta via Twitter qualcosa in più del suo mitico pandino mimetico che spesso compariva nei suoi video pubblicati in rete:

“Qualche anno fa comprai una Fiat Panda a 500 euro. Aveva 5 posti e la adoravo. Avevamo bisogno di un’auto a 5 posti mentre aspettavamo (1 anno e mezzo) che ci dessero un’assicurazione per la UAZ. Successivamente la regalai a un amico per ringraziarlo per averci aiutato a imbiancare casa”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.