BURZUM: “Io rispetto gli altri, voglio che gli altri rispettino me!”

Pubblicato il 13/03/2009
Varg Vikernes (a.k.a. Count Grishnackh) sta per essere rimesso in libertà dopo essere stato rinchiuso in prigione nel 1993 per aver ucciso il chitarrista dei Mayhem, Euronymous, e per aver incendiato tre chiese. Lo scorso anno ha acquistato una fattoria e sta pensando di trascorrere il suo tempo nella sua proprietà insieme a sua moglie ed al figlio.

Queste sono alcune delle ultime dichiarazioni fatte da Vikernes:

“Come io rispetto gli altri, voglio che gli altri rispettino me. Siamo persone normali e non vogliamo ricevere più attenzioni di altri.”

“Sono pronto per la società e lo sono da molti anni. Ho imparato dai miei sbagli e sono diventato più vecchio, ora voglio soltanto stare insieme alla mia famiglia.”
“La mia mente non è mai stata in prigione, penso tutto il giorno a cosa farò quando sarò libero.”

“Ho raramente visto mio figlio da quando è nato anche se sento la sua voce quasi ogni giorno al telefono. E’ molto difficile non essere stato presente mentre lui sta crescendo.

 
 
 

 
 
 

45 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.