BURZUM: “Non sono nazista”

Pubblicato il 20/02/2018

Varg Vikernes (BURZUM), oltre alla musica tristemente noto per i suoi atti criminali del passato e le sue teorie sulle differenze razziali, ha dichiarato quanto segue via Instagram:

“Non sono mai stato un Nazi e non lo sono ora. E’ folle dire che io ho dato il via a dei gruppi di propaganda razzista. Se la prigione ti è contro, può portarti ad essere frustrato, aggressivo e suggestionabile verso altre comunità. Quello che io ho fatto, è stato ribellarmi contro quelli che credo mi abbiano trattato male. E’ stato stupido ma allora sentivo che fosse giusto farlo. Puoi sentirti solo, se sei isolato tutto il tempo e hai tutte queste persone contro di te. Ad ogni modo io ho le mie posizioni ben chiare. Questa nazione sta andando all’inferno e cerco di non farmi trascinare con essa. Questa non è la Norvegia. Stiamo per venire rimpiazzati dagli stranieri, sia culturalmente, che come religione, che dal punto di vista genetico. Guardate la popolazione attuale e confrontatela con quella di 50 anni fa”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.