CANNIBAL CORPSE: George “Corpsegrinder” Fisher, “La gente è ossessionata dal mio collo”

Pubblicato il 18/04/2021

Artista: Cannibal Corpse | Fotografo: Enrico Dal Boni | Data: 27 luglio 2018 | Evento: Metaldays | Città: Tolmin (Slovenia)

 

Il cantante dei CANNIBAL CORPSE, George “Corpsegrinder” Fisher, in una recente intervista rilasciata a Kerrang! ha parlato del fatto che su internet ci sia una vera e propria ossessione per il suo collo:

“E’ così al 100%. Tutti chiedono del mio collo e chiunque faccia esercizi per il collo, mi tagga. E’ una cosa folle. C’era anche un meme che citava: ‘No Valentine this year, maybe necks year’. Fantastico”.

Circa il fatto che Tom Araya degli SLAYER facendo headbanging per anni abbia riportato danni alla cervicale e una conseguente operazione, Fisher dichiara:

“Io ho avuto delle contratture ma, tocco ferro, non ho mai avuto dei problemi seri. Il mio collo si è ingrossato e non ci sono dubbi che sia per via dell’headbanging. Il modo in cui lo faccio deve aver in qualche modo fatto crescere la muscolatura. Andare in tour con gli SLAYER per me è stato un sogno divenuto realtà. Una sera, mentre ero ubriaco, presi da parte Tom Araya e gli dissi che erano lui e il suo tipico modo di fare headbanging il motivo per cui avevo iniziato a farlo anche io. Io vedo l’headbanging come una forma d’arte”.

I CANNIBACL CORPSE hanno da poco pubblicato per Metal Blade Records il nuovo album “Violence Unimagined“.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.