C’è una band inesistente in tour per l’Europa, Italia compresa

Pubblicato il 10/11/2018

Come riportato in modo oseremmo dire impeccabile dai colleghi di Metalsucks, a cui facciamo i nostri complimenti :), c’è in circolazione una rock band americana di nome THREATIN che sta dando qualche piccolo problema ai gestori di vari locali europei… nulla che abbia a che vedere con disordini o questioni di sicurezza ma un qualcosa di ben più strano: la band sembrerebbe essere una invenzione più che una realtà.

Già, perchè il gruppo in questione, grazie a qualche trucchetto come l’acquisto di like su Facebook, video interviste fatte a sè stesso dal cantante Jered Threatin, l’indicazione sulla biografia di un presunto premio ricevuto come “Top Rock Artist Of The Year”, video su YouTube che mostrano show americani con platee piene di pubblico e un promoter di dubbia esistenza, sono riusciti a convincere alcuni locali europei ad ospitare le date del loro tour attualmente in corso.

Fatto sta che il fantomatico promoter avrebbe dichiarato di aver venduto centinaia di biglietti che poi si sono rivelati essere del tutto inesistenti. Qualche esempio? All’Underworld di Londra il promoter aveva detto di aver venduto 291 biglietti, mentre l’1 novembre si sono presentate 3 persone (TRE DI NUMERO). Al The Exchange di Bristol diciamo che non se la sono passata troppo bene, con due soli fan presenti, che peraltro erano venuti grazie alla band di supporto. Un po’ sospetto in effetti il fatto che tutti i fan che avevano messo la partecipazione all’evento Facebook fossero Brasiliani. E’ andata “meglio” al The Asylum di Birmingham, con ben 13 persone presenti in sala, di cui 10 accreditate dalla band di supporto e 1 pagante…

La cosa curiosa per i fan italiani è che la band ha in programma uno show al Druso di Bergamo per il 15 novembre… ci andrà qualcuno? Staremo a vedere, nel frattempo la band ha cancellato la propria pagina Facebook…

AGGIORNAMENTO: il Druso di Bergamo ci informa che la band ha deciso di annullare lo show.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.