DEEP PURPLE: Ian Gillan, “Preferisco non cantare più ‘Child In Time’ che cantarla male”

Pubblicato il 27/11/2022

Artista: Deep Purple | Fotografa: Monica Ferrari | Data: 17 ottobre 2022 | Venue: Mediolanum Forum | Città: Milano

 

In una nuova intervista rilasciata alla spagnola Rock FM, il cantante dei DEEP PURPLE, Ian Gillan, ha parlato del perchè la band non esegue più dal vivo il pezzo classico “Child In Time“.

“Potrei abbassare il pezzo di tonalità ma non avrebbe lo stesso sound. Io faccio sempre un’analogia con il mondo dello sport. Quando ero giovane, ero un atleta e facevo salto con l’asta. Poi, da venticinque anni in poi non ho più potuto fare salto con l’asta… a ventisei anni dissi ‘no, non puoi più farlo, dimenticatelo’. Io ho sempre identificato ‘Child In Time‘ non tanto come un pezzo ma come una gara olimpica. Quella canzone è molto difficile ma, quando ero giovane, la cantavo senza problemi. Poi, a circa trentotto anni, iniziai a non riuscire più a cantarla come prima e quindi pensai: ‘Piuttosto che cantarla male, meglio non cantarla’. Da allora è così e non ho mai cambiato idea. A trentotto anni, quando presi quella decisione, dissi a me stesso: ‘ Sono circa a metà della mia vita, voglio fare il cantante per tutto il resto della vita?’. Certo che lo volevo. lo facevo sin da quando avevo cinque anni e cantavo nel coro della chiesa. Tutta la mia famiglia era composta da musicisti. Quindi, che fare? non volevo essere ricordato solo per quell’urlo, o come lo si voglia definire. Ho settantasette anni ora e canto ancora, solo che il controllo che servirebbe e l’altezza di quelle note vanno oltre le mie possibilità”.

Child In Time” è presente sull’album “Deep Purple In Rock” del 1970.

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.