DEMON HUNTER: rispondono alle critiche circa l’uso della loro musica negli interrogatori in zone di guerra

Pubblicato il 13/02/2013

Dopo la notizia di ieri sulle le dichiarazioni del Navy SEAL che uccise Bin Laden, i DEMON HUNTER hanno specificato che il loro supporto alle truppe americane non era diretto alle pratiche degli interrogatori:

“Abbiamo visto il nostro simbolo con il demone con un foro di proiettile in fronte tatuato sui fan, inciso su sculture, dipinto su moto e addirittura su carri armati e aerei. Spesso pubblichiamo foto di questo tipo su Facebook, quando le riceviamo. Alcuni anni fa ci arrivò una mail da una squadra dei corpi speciali in cui ci facevano vedere delle toppe che avevano realizzato per le uniformi. Ci domandarono se per noi fosse ok e noi rispondemmo di sì, perchè noi supportiamo le nostre truppe. Nelle ultime 24 ore abbiamo saputo che quel team era il Seal Team 6 [quello che uccise il terrorista Osama Bin Laden nel 2011, ndR]. I membri del Seal Team 6 sono eroi e noi siamo onorati di supportare loro come qualsiasi altro membro dell’esercito statunitense. Per quanto riguarda poi la questione delle tecniche usate per gli interrogatori, sappiamo che il metal è stato usato in situazioni di questo tipo. Noi ad ogni modo non abbiamo informazioni circa l’utilizzo della nostra musica per questi scopi e non abbiamo mai volontariamente fatto in modo che venga usata”.

demon hunter - band - 2013

3 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.