Dez Fafara: “Non c’è posto per i COAL CHAMBER a questo punto nella mia vita”

Pubblicato il 19/05/2016

Dez Fafara, frontman dei DEVILDRIVER e dei COAL CHAMBER, in una recente intervista con Blunt, ha risposto ad alcune domande riguardanti il futuro dei COAL CHAMBER.

Riguardo alle critiche secondo le quali si sarebbe dedicato ai COAL CHAMBER nei tempi morti, fra un disco e un altro dei DEVILDRIVER, facendo in effetti un passo indietro:

“Ogni band riceve critiche, giusto? Quindi va bene per me. Mi ero preso del tempo dai DEVILDRIVER non per fare un altro album dei COAL CHAMBER, ma solo per me stesso. Poi i ragazzi dei COAL CHAMBER mi hanno chiamato e mi hanno proposto di registrare un disco in quel periodo: ‘Hai uno studio a casa, perché non registri un disco?’. ‘Figo, va bene, sarei rimasto comunque a casa’.
Mi ero preso del tempo e i COAL CHAMBER sono venuti da me.[..]
Come fai a fare un passo indietro se torni alla band che ti ha portato ad essere dove sei? Una band che ti ha dato dei dischi d’oro, ti ha portato in giro per il mondo, che ha fatto canzoni con Ozzy. Non l’ho mai capito. Probabilmente ci sono più di un milione di persone nel mondo che vorrebbero aver avuto la possibilità di fare quel “passo indietro”. I maghi di internet son seduti dietro alle tastiere. [ride]”

Alla domanda:

 

Qual è lo stato attuale dei COAL CHAMBER?

“Al momento e a questo punto non c’è assolutamente posto per i COAL CHAMBER nella mia vita. Non con i DEVILDRIVER al massimo della potenza. I dischi che seguiranno “Trust No One” saranno una fottuta forza.
Abbiamo mantenuto il groove che ci contraddistingue, ma abbiamo anche fatto un balzo oltre coloro che ci stanno intorno. Quindi, a questo punto, stiamo davvero definendoci e distinguendoci”.

devildriver - dez fafara live milano - 2013

 

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.