DOCKER’S GUILD: progetto sospeso

Pubblicato il 15/05/2013

Riceviamo e pubblichiamo:

Con effetto immediato, il progetto Docker’s Guild è sospeso fino a nuovo avviso. Ciò non significa che è annullato, ma non riesco più a giustificare la spesa continua di soldi senza ritorni. Ho un buco di €50.000 tra il primo album e il video “Darwin’s Tears“, che non torneranno mai, e non ha senso per me avere mia moglie che lavora 40 ore a settimana per pagare le mie bollette. Ho bisogno di ricominciare a guadagnare e non posso farlo mentre passo le mie giornate a gestire e promuovere Docker’s Guild senza risultati.

Non abbiamo avuto quasi nessun sostegno o esposizione da parte della stampa, molto poco dalla casa discografica, nessun sostegno da una buona parte degli ospiti speciali (davvero bizzarro perché sarebbe stata ottima promo anche per loro …), e i “fans” ci hanno spolpati con la pirateria. Per andare avanti dobbiamo pagare per andare in tour, pagare per passare alla radio, pagare la stampa per ottenere la divulgazione di semplici notizie, pagare per il merchandising, pagare per la promo, pagare i musicisti, pagare per registrare, pagare per tutto. Questa mafia deve finire e fino a che non verremo pagati per quello che è il nostro lavoro, non muoverò più un dito e tutto verrà bloccato. Mi rifiuto di far parte di questo gioco e guardare il music business cannibalizzarsi. E’ giunto il momento di mettere la musica ed i suoi creatori di nuovo al centro invece dei parassiti. Perché senza di NOI non vi è nessuna stampa, nessuna etichetta, nessun download, nessuna tournée, niente di niente!

Un enorme ringraziamento a tutti i veri fans che hanno sostenuto il progetto con l’acquisto del CD, del merchandising, facendoci promozione e pubblicità. Siete fantastici! Potrei aprire un crowd funding ad un certo punto, per vedere se il prossimo album può essere finanziato in questo modo. Nel frattempo, godetevi Season 1. Sono molto orgoglioso di questo album e farò del mio meglio per rendere il prossimo ancora migliore.

Horns up!
Si ricorda che il progetto Docker’s Guild è guidato da Douglas R. Docker, che si addentra nei dettagli del progetto che ha coinvolto musicisti del calibro di Gregg Bissonette, Tony Franklin, Guthrie Govan, Jeff Watson, John Payne, Göran Edman, Amanda Somerville, Tony Mills e molti altri.

https://www.facebook.com/dockersguild

docker's guild - band

4 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.