DREAM THEATER: i loro cinque pezzi più difficili per John Myung

Pubblicato il 02/08/2021

Artista: Dream Theater | Fotografo: Moira Carola | Data: 06 luglio 2019 | Venue: GruVillage Festival | Città: Grugliasco (TO)

 

In una recente intervista rilasciata a Revolver, il bassista dei DREAM THEATER, John Myung, ha parlato dei cinque pezzi della band che considera i più difficili da suonare dal vivo:

  • Scene Seven: I. The Dance of Eternity” da “Metropolis Pt. 2: Scenes from a Memory” (1999)
  • Breaking All Illusions” da “A Dramatic Turn of Events” (2011)
  • The Glass Prison” da “Six Degrees of Inner Turbulence” (2002)
  • As I Am” da “Train of Thought” (2003)
  • A View From the Top of the World” da “A View From the Top of the World” (2021)

Il commento per ogni pezzo è disponibile su Revolver.

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.