DREAM THEATER: James LaBrie ricorda il peggior momento della sua vita

Pubblicato il 31/01/2019

In una recente intervista rilasciata a Songfacts, il cantante dei DREAM THEATER, James LaBrie, ha parlato di quello che considera come il peggior momento della sua carriera:

“Nel 1994 io e mia moglie e altri amici andammo a Cuba e mi presi una brutta intossicazione alimentare. Vomitavo di continuo e perdevo sangue anche a livello delle corde vocali. Se qualcuno sa cosa significhi una intossicazione alimentare, sa che è terribile. A un certo punto pensi: ‘Voglio morire’. Stai malissimo. A causa di questo mi feci visitare da due otorinolaringoiatra. Il fatto era successo il 30 dicembre e io il 10 gennaio dovevo cantare con la band a Tokyo. Andai dai medici il 4 o 5 gennaio grazie a un mio amico che è un dottore. Mi dissero: ‘Devi prendere sei mesi di pausa dal canto. Non dovresti nemmeno parlare. Non puoi nemmeno pensare di cantare’. I DREAM THEATER in quel momento avevano appena pubblicato un album di successo come ‘Images And Words’. Avevamo fatto un tour nordamericano per ‘Awake‘ e iniziavamo a girare anche per Asia ed Europa. Era il momento in cui si iniziava a fare un po’ di soldi e sarebbe stato catastrofico se avessi dovuto dire alla band che dovevo fermarmi per sei mesi. Non potevamo permettercelo. Quindi, sfortunatamente, tornai a cantare quando in realtà non avrei dovuto. La cosa pesò sulla mia voce e ci vollero diversi anni prima che mi sentii di nuovo a posto come prima dal punto di vista vocale. Ricordo che non riuscivo a prendere le note più alte e dovevo fare molta attenzione. Quello è stato probabilmente il peggior momento della mia vita”.

Artista: Dream Theater | Fotografo: Enrico Dal Boni | Data: 01 febbraio 2017 | Venue: Gran Teatro Geox | Città: Padova

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.