DROPKICK MURPHYS: i dettagli del nuovo album “Turn Up That Dial” e il video del primo singolo

Pubblicato il 23/02/2021

Artista: Dropkick Murphys | Fotografo: Simona Luchini | Data: 17 febbraio 2020 | Venue: Alcatraz | Città: Milano

 

Comunicato stampa:

I DROPKICK MURPHYS sono pronti a tornare con il loro decimo album in studio “Turn Up That Dial“, in uscita il 30 aprile sulla loro etichetta Born & Bred Records. L’album è stato prodotto da Ted Hutt e può essere pre-ordinato a questo indirizzo, il primo singolo “Middle Finger” è già disponibile.

Come precedentemente annunciato, i DROPKICK MURPHYS presenteranno in anteprima alcuni brani di “Turn Up That Dial” in occasione dell’evento Dropkick Murphys St. Patrick’s Day Stream 2021…Still Locked Down per celebrare la giornata di San Patrizio il 17 marzo alle 19.00 ET (in Italia, all’01.00 del 18 marzo). Il concerto in streaming gratuito, che si terrà in una venue vuota, sarà trasmesso su www.DKMstream.com e vedrà la band esibirsi secondo le regole del distanziamento sociale su un palco simile a quelli delle arene con uno schermo LED e nuovi visual.

Con gli 11 brani di “Turn Up That Dial“, i DROPKICK MURPHYS celebrano il piacere della musica, il sollievo e il conforto che questa offre non appena “alzi il volume”, spazzando via i problemi.

spiega il fondatore della band, Ken Casey:

“Il tema centrale di questo album è l’importanza della musica, e le band che ci hanno resi quello che siamo adesso. Speriamo solo che (questo album) possa far dimenticare i problemi a chiunque lo ascolti. Siamo così fortunati e grati di essere in una posizione per cui possiamo condividere un po’ di gioia a modo nostro. I nostri livelli di gratitudine sono alle stelle. 25 anni fa, qualcuno aveva scommesso con me 30 sterline che non sarei riuscito a formare una band per aprire il concerto della sua in sole tre settimane. Da bambini, non siamo mai usciti dall’Inghilterra ma adesso eccoci qui: abbiamo scritto 10 dischi e siamo stati in giro per il mondo. Se c’è un messaggio in questo album, è ‘pugni in alto e alza il volume’”.

Al lavoro presso i Q Division Studios di Somerville, MA, con il produttore di lunga data Ted Hutt, hanno registrato “Turn Up That Dial” dividendosi in turni, due membri per volta. Per le ultime settimane di registrazione, Hutt ha condotto le sessioni in videoconferenza dal suo studio di Los Angeles. Per i cori, i ragazzi hanno sistemato dei microfoni separati in 5 stanze diverse, così da poter cantare contemporaneamente e nella massima sicurezza. “Almeno potevamo guardarci attraverso le finestre”, ricorda Casey.

Tracklist e copertina di “Turn Up That Dial“:

01. Turn Up That Dial
02. L-EE-B-O-Y
03. Middle Finger
04. Queen Of Suffolk County
05. Mick Jones Nicked My Pudding
06. H.B.D.M.F.
07. Good As Gold
08. Smash Shit Up
09. Chosen Few
10. City By The Sea
11. I Wish You Were Here

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.