FEAR FACTORY: Burton C. Bell, “Io e Dino Cazares siamo venuti alle mani”

Pubblicato il 12/04/2021

In una recente intervista rilasciata a Metal Hammer UK, l’ex cantante dei FEAR FACTORY, Burton C. Bell, ha parlato dei vari problemi interni affrontati dalla band nel corso degli anni e della sua decisione di lasciare il gruppo lo scorso anno.

I FEAR FACTORY si sciolsero la prima volta nel 2002 e in merito Bell dichiara:

“Onestamente, non riuscivo più a lavorare con Dino. Ne avevo abbastanza. Le persone cambiano, io ero cambiato e lo era anche lui. Diventò qualcuno con cui semplicemente non riuscivo a lavorare, quindi gli dissi: ‘Con te non lavorerò più, buona fortuna’.

La band si riformò nel 2002 ma senza il chitarrista Dino Cazares, il quale rientrò quando il gruppo tornò in attività nel 2009, dopo un secondo scioglimento. La band con Cazares di nuovo in formazione, nonostante le controversie legali con gli ex membri Christian Olde Wolbers e Raymond Herrera, fece tre dischi, “Mechanize” (2010), “The Industrialist” (2012) e “Genexus” (2015) ma durante le registrazioni di quest’ultimo qualcosa andò storto:

“C’è anche un quarto disco, che è quello che dovrebbe uscire ora. Tutto iniziò ad andare a rotoli durante le registrazioni di ‘Genexus‘. Ci fu un alterco fisico tra di noi, perchè lui disse qualcosa che non avrebbe dovuto dire e dovetti dargli una regolata”

Bell ha ribadito che non ci sono possibilità che rientri nella band in futuro. Leggi l’intera intervista su Metal Hammer UK.

 

I FEAR FACTORY pubblicheranno il nuovo album, “Aggression Continuum“, entro il 2021 per Nuclear Blast Records. Conterrà le parti vocali registrate da Burton C. Bell prima di lasciare la band.
Il primo singolo, intitolato “Disruptor“, uscirà il 16 aprile.

 

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.