FEAR FACTORY: l’ex cantante Burton C. Bell, “‘Hybrid Theory’ dei LINKIN PARK sembrava ‘Demanufacture’ per ragazzini”

Pubblicato il 09/04/2021

L’ex cantante dei FEAR FACTORY, Burton C. Bell, in una recente intervista rilasciata a Metal Hammer ha dichiarato quanto segue dell’album “Demanufacture” del 1995:

“Aveva un sound nuovo, totalmente diverso da tutto quello che c’era sulla scena. Era l’unione di chitarre pesanti, industrial ed elementi elettronici. La mia voce era parte di quel sound. Nessuno utilizzava l’alternanza tra cantato pulito e growl. Per molto tempo la gente ha creduto che si trattasse di due cantanti diversi.
Fu l’album che definì i FEAR FACTORY, il punto cruciale. Ci diede un sound preciso e creò quasi un genere. In molti hanno tentato di copiarlo ma non ci è riuscito nessuno”.

Bell ha aggiunto:

“I LINKIN PARK hanno fatto una versione annacquata di ‘Demanufacture‘ [riferendosi all’album ‘Hybrid Theory‘ del 2000]. Non ero un loro fan e rispetto quello che hanno fatto ma a me quel disco sembrava ‘Demanufacture‘ per ragazzini”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.