GHOST: gli ex membri non mollano e fanno nuovamente ricorso

Pubblicato il 19/09/2019

Gli ex membri dei GHOST, Simon Söderberg, Mauro Rubino, Henrik Palm e Martin Hjertstedt, dopo aver perso il ricorso con il quale chiedevano la ripetizione del processo che aveva decretato la vittoria del leader della band Tobias Forge circa i diritti d’autore, hanno deciso di ricorrere nuovamente in appello. La motivazione non è stata resa nota ma l’udienza è prevista per marzo 2020.

Il precedente ricorso fatto dagli ex membri si basava sul fatto che secondo loro il giudice Henrik Ibold, che avevadato ragione a Forge, si sarebbe trovato in un conflitto di interesse, in quanto secondo loro sia lui che il cantante sarebbero membri dell’ordine massonico svedese Swedish Order Of Freemasons (Svenska Frimurare Orden). Il tribunale ha però contestato ai legali degli ex membri l’assenza di prove rilevanti in grado di dimostrare il conflitto d’interesse.

Ricordiamo che per via della causa persa, gli ex membri già devono pagare le spese legali a Forge per un totale di circa 126.000 euro.

I Ghost nel 2016

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.