Hardsounds festival: il 18 novembre a Roma

Pubblicato il 14/11/2016

Riceviamo e pubblichiamo:

Dopo un anno di pausa causa forza maggiore torna il festival di Hardsounds. Con l’evento di quest’anno il festival arriva alla sua ottava edizione. Abbiamo scelto ancora una volta Roma ed il Traffic Club per celebrare l’attivita della nostra storica webzine, ormai online dal 2003. Venerdì 18 novembre, una serata che si preannuncia essere davvero travolgente, a dir poco incendiaria.

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/398650520258641/

Gli headliner dell’edizione 2016 saranno gli ELECTROCUTION, storica death metal band bolognese
nata nel 1990, ritornata sulle scene nel 2014 con un nuovo album dopo una lunga fase di inattività. Di spalla a mostri sacri quali Death e Carcass agli esordi, gli ELECTROCUTION hanno condiviso il palco negli ultimi anni anche con band del calibro di Cannibal Corpse, Dark Tranquillity, Morgoth e Dark Funeral tra le tante, confermando di avere tutte le carte in regola per
giocarsela alla pari anche con act storicamente più blasonati. Suoneranno a Roma per la
loro prima volta dopo oltre 20 anni (l’ultima nel 1994), e per noi di Hardsounds è motivo
di orgoglio averli al nostro festival.
https://www.facebook.com/Electrocution.band/

Apriranno la strada agli ELECTROCUTION gli emiliani LOGIC OF DENIAL con il loro inarrestabile brutal death metal. Due album all’attivo ed un nuovo disco in arrivo, tanta gavetta e molti concerti alle spalle in cui la band ha condiviso il palco con gruppi di tutto rispetto, partecipando anche
ad eventi dal gran respiro internazionale come il Neurotic Deathfest in Olanda. Ne siamo certi,
non faranno prigionieri.
https://www.facebook.com/LogicOfDenialBand

I DEMIURGON nascono a Modena nel 2015 dalle ceneri degli Hatred, e si fanno subito apprezzare
per il loro death metal ispirato a band come Immolation con l’album d’esordio “Above the Unworthy”. Anche per loro un’intensa attività dal vivo che ha fortificato mente, ossa e muscoli della
creatura sonora che porteranno anche sul palco del Traffic. Tutto pronti al massacro sonoro?
https://www.facebook.com/Demiurgon/

Dopo anni di gavetta e diversi concerti alle spalle, i liguri PATH OF SORROW arrivano
finalmente al debutto con “Fearytales“. Il loro death melodico in concreto stile swedish, che
non disdegna incursioni nel vecchio caro thrash, ma con anche rimandi al metal moderno, ci condurrà
nel loro mondo “fatato” ed evocativo nel tentativo di vincere e superare i dolori che ci riserva la vita.
https://www.facebook.com/PathOfSorrowDeath/

Band romana, i LECTERN si formano ispirati dall’old school brutal death metal storicamente di stanza a Tampa, in Florida. Dopo varie vicissitudini interne alla band nel corso degli anni, oggi il gruppo ha trovato la giusta quadratura del cerchio con un nuovo album alle porte. “Precept Of Delator” È stato prodotto da Giuseppe Orlando ed uscirà per l’etichetta polacca Via Noctruna: apriranno il festival con l’intenzione di lasciare il segno, spianando la strada alle altre band con il loro brutale fervore sonoro.
https://www.facebook.com/lectern666/

Info festival:

Apertura porte ore 20:00
Inizio festival ore 21:00

Running Order:
Lectern – 21:00/21:25
Path Of Sorrow – 21:40/22:10
Demiurgon  – 22:25/23:00
Logic Of Denial – 23:15/23:50
Electrocution – 00:05/01:00

Ingresso: € 5,00

Traffic Club
Via Prenestrina, 738 – Roma
https://www.facebook.com/traffic.live/

hs-fest-2016

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.