HEATHEN: ascolta in streaming la nuova “Empire of the Blind”

Pubblicato il 07/08/2020

Comunicato stampa:

Le leggende del thrash della Bay Area HEATHEN hanno recentemente annunciato il loro quarto studio album intitolato, “Empire of the Blind“, che uscirà il 18 settembre su Nuclear Blast Records. Oggi la band pubblica il secondo singolo, la title track “Empire Of The Blind“. Guarda il lyric video qui:

Gli HEATHEN commentano:

“Siamo orgogliosi di annunciare il secondo singolo, la title track tratta dal nuovo album ‘Empire of the Blind‘! Questa canzone si riferisce alla continua manipolazione delle persone attraverso la propaganda politica e sociale dei mass media. Ecco il nascente impero!”

Empire Of the Blind” è stato in gran parte registrato, prodotto, mixato e masterizzato da Christopher “Zeuss” Harris ai Planet Z Studios. Dettagli aggiuntivi —chitarre ritmiche, ecc…—sono state messe su “nastro” digitale da Kragen Lum ai SubLevel Studio di Little Rock, AR. L’album vede la partecipazione di ospiti quali Gary Holt (EXODUS, SLAYER), Rick Hunolt (ex-EXODUS) e Doug Piercy (ex-HEATHEN). La copertina di “Empire Of the Blind” è stata ancora una volta creata dal famoso artista Travis Smith (OVERKILL, EXHORDER).

Tracklist e copertina:

01. This Rotting Sphere
02. The Blight
03. Empire Of The Blind
04. Dead And Gone
05. Sun In My Hand
06. Blood To Be Let
07. In Black
08. Shrine Of Apathy
09. Devour
10. A Fine Red Mist
11. The Gods Divide
12. Monument To Ruin

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.