HELLFEST 2020: l’organizzatore, “Difficile che si possa svolgere”

Pubblicato il 05/04/2020

Intervistato da Ouest France, l’organizzatore del francese Hellfest, Ben barbaud, ha espresso i suoi dubbi circa lo svolgimento dell’edizione 2020 del festival con l’attuale emergenza sanitaria causata dall’epidemia di coronavirus:

“È solo buon senso … È ovvio che in questo contesto di pandemia, è difficile capire come potrebbe svolgersi un evento di questa portata, che raduna così tante persone, il terzo fine settimana di giugno. Basta guardarci intorno, tutte le decisioni che vengono prese vanno in questa direzione”.

Barbaud ha aggiunto che per confermare la cancellazione dell’evento e usufruire delle coperture assicurative per annullamento per causa di forza maggiore, serve l’ufficialità dei provvedimenti governativi:

“Per giustificare una cancellazione con le nostre compagnie assicurative, abbiamo bisogno di un quadro ufficiale. Il problema è che al governo non importa del nostro destino! Il decreto di contenimento va solo fino al 15 aprile, data in cui, in linea di principio, a Clisson, iniziamo con i preparativi del festival. Quindi, stando a loro, io dovrei continuare e far finta di nulla e pagare gli anticipi ai nostri fornitori! Mentre sembra ovvio a tutti che Hellfest 2020 non avrà luogo, ancora non c’è chiarezza in risposta alle domande dei fan e dei fornitori di servizi. Questo non è normale!”

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.