ICED EARTH: Jon Schaffer difende la decisione di ri-registrare i vecchi album della band

Pubblicato il 11/01/2018

Il chitarrista degli ICED EARTH Jon Schaffer ha commentato nel corso di una recente intervista con “Pod Cast In Stone” la decisione della sua band di ri-registrare tutti i vecchi album:

“Come fan, vorrei che gli IRON MAIDEN si rimettessero a trafficare su “The Number Of The Beast“, o che i METALLICA cambiassero “Ride The Lightning“, o che i BLACK SABBATH cambiassero “Black Sabbath“? No, perché li amo così come sono. Ma noi torneremo sul nostro catalogo, ri-registreremo qualcosa e lo faremo con le forze e il talento che abbiamo oggi nella band. Non vuole essere una frecciata contro nessuno, perché nel corso di tutta la nostra carriera abbiamo sempre lavorato con persone fantastiche e tutti hanno dato il loro contributo. Anche se qualcuno non ha per forza scritto i brani, sta comunque collaborando, perché li suona. E sono cose diverse. A volte ci sono dei confini labili nella mente dell’artista per quanto riguarda la differenza tra suonare e comporre, ma la differenza c’è ed è grande. […] Tutti hanno dato il loro contributo e non me ne starò qui a dire che compongo tutto io e faccio tutto io, anche se qualcuno mi ha accusato di avere questo tipo di atteggiamento. Non è proprio il caso. Sono il primo compositore? Certo. Sono la forza trainante della band? Certo. Chi ci ha lavorato lo sa. […]

Il punto è che non possiederò mai la licenza di master dei nostri primi dischi, usciti su Century Media, a meno che, tutto a un tratto, non si facciano un esame di coscienza e dicano: ‘Jon dovrebbe avere la licenza’. E credimi, la Sony non ha comprato Century Media per restituire i diritti agli artisti. Quindi è inverosimile. Sono affari, ho firmato, abbiamo firmato tutti quanti – parlo dei cinque membri originari del primo disco, tutti abbiamo firmato un contratto orrendo.”

Artista: Iced Earth | Fotografo: Enrico Dal Boni | Data: 24 luglio 2017 | Venue: Metaldays | Città: Tolmin (Slovenia)

 

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.