ICED EARTH: Jon Schaffer, “Vogliono distruggere la nostra sovranità e creare un governo globale”

Pubblicato il 08/01/2021

La testata tedesca Die Welt ha pubblicato una video intervista condotta con il chitarrista e leader degli ICED EARTH, Jon Schaffer, a novembre 2020 in occasione di una protesta a supporto di Donald Trump tenutasi a Washington dopo le elezioni presidenziali che hanno decretato la vittoria di Joe Biden.

Il chitarrista, che come noto ha partecipato all’irruzione al Campidoglio il 6 gennaio e per questo è ricercato dalla polizia, dichiarò:

“Mi chiamo Jon Schaffer. Vengo dall’Indiana. Un gruppo di teppisti e criminali ha dirottato questo paese molto tempo fa. Ora stanno facendo la loro grande mossa, e non succederà. E’ così. Sono globalisti, sono la feccia della terra, sono i criminali che stanno dietro a tutte le commissioni fraudolente sulla valuta, sono dietro a tutte le guerre, sono dietro a tutta la merda, sono dietro a tattiche ‘divide et impera’, dietro alla divisione razziale. E’ tutta spazzatura. Le persone devono svegliarsi e uscire dallo schema, perché stanno affondando. Hanno fatto la mossa. Stanno scherzando con le persone sbagliate, credetemi su questo. Avevamo bisogno che si palesassero in questo modo: con un evidente furto e un’evidente frode.
Penso che questo vada oltre il presidente Trump. Lui è un populista e non è il tipico repubblicano. Non è parte dell’establishment. Non darà il via a guerre ovunque, come fanno loro. Questo è divertente: dove sono tutti i Democratici che erano contro la guerra? C’è così tanto odio per Trump che è semplicemente ridicolo.
Tutto ciò ha che vedere con una mafia criminale che è stata nell’ombra che governa il mondo da molto tempo. Vogliono distruggere la nostra sovranità e creare un governo globale. Non lo accettiamo. I vari paesi possono collaborare, commerciare ed essere in pace, ma non ci fonderemo in un sistema comunista globalista. Non accadrà. Se si riducesse tutto a quello, verrebbe versato molto sangue, credetemi. Il popolo americano non accetterà quelle stronzate, una volta che capirà cosa sta realmente accadendo. Ecco perchè siamo qui. Nessuno vuole questo, ma ci stanno spingendo a un punto in cui non abbiamo scelta. “

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.