ICED EARTH: Stu Block risponde alle critiche, “Non supporto l’assalto al Campidoglio”

Pubblicato il 11/01/2021

 

Artista: Iced Earth | Fotografo: Enrico Dal Boni | Data: 24 luglio 2017 | Venue: Metaldays | Città: Tolmin (Slovenia)

 

Dopo la partecipazione del chitarrista e leader degli ICED EARTH, Jon Schaffer, alle proteste di Washington del 6 gennaio e all’irruzione al Campidoglio, il musicista è finito negli elenchi delle persone ricercate dall’FBI ed è stato oggetto di una pioggia di pesanti critiche anche da gran parte dei suoi stessi fan. Come noto, gli altri membri del gruppo hanno successivamente diffuso un comunicato nel quale hanno condannato i fatti di Washington.

In queste ore è stato però bersaglio di critiche anche il cantante canadese Stu Block, il quale aveva postato su social dei messaggi che molti fan avevano interpretato come di supporto alle proteste di Washington. Il post era stato rimosso dopo poco tempo ma molti utenti hanno condiviso sui social lo screenshot di quanto Block aveva scritto.

Il 6 gennaio, durante le proteste, Stu Block aveva postato sulla sua pagina Facebook:

“Oh, sta accadendo! Si fa la storia. Un abbraccio ai miei amici americani e in tutto il mondo”.

A quel punto un fan aveva commentato il post, domandando:

Stu, condanni quel che è successo oggi?”

e il cantante aveva risposto:

“E dove la mia dichiarazione ti darebbe questa impressione?”

Stu Block poco fa rilasciato il seguente comunicato ufficiale con il quale ha chiarito la vicenda:

“Per prima cosa voglio ringraziare tutti per lo straordinario supporto che avete dimostrato. Purtroppo è venuto alla mia attenzione nei giorni scorsi uno screenshot fatto da qualcuno. C’erano alcune persone odiose e molto ossessive che hanno pubblicato uno screenshot che ho dovuto rimuovere dai miei social media. Voglio fare le mie scuse per il modo in cui ho scritto due post su Facebook il 6 gennaio. Sono umano e faccio errori. La mia formulazione è stata assolutamente fraintesa e non adeguatamente pensata da parte mia e so che le persone e i media possono interpretare le cose in modo diverso. In quel momento ho visto accadere una cosa storica che forse avrebbe causato divisioni tra le persone in tutto il mondo, quindi ho pensato di mandare un affettuoso abbraccio a tutti. Ho rimosso rapidamente il post dopo aver realizzato che le mie buone intenzioni nell’incoraggiare la discussione su ciò che stava accadendo, era stato gravemente mal interpretato alcuni. Tutto questo succedeva prima che venissi a conoscenza dell’orribile linea di confine varcata quel giorno dai manifestanti.
Ho anche frainteso un commento che qualcuno ha pubblicato sulla mia pagina Facebook ufficiale e ha risposto in modo sbagliato e per questo mi scuso. Ero nella foga del momento. Nel post, il commentatore ha detto: ‘Condanni quello che è successo oggi, Stu?’ Ho risposto: ‘E dove la mia dichiarazione ti darebbe questa impressione?” Nella foga di rispondere a così tanti commenti, alcuni di natura molto odiosa che mi arrivavano a raffica, ho letto la parola come ‘condonare’, cosa che assolutamente NON FACCIO! Vedo che questo screenshot interpretato erroneamente è stato condiviso su varie pagine di social e voglio pertanto ribadire nuovamente questo:
NON perdono assolutamente né appoggio ALCUN atto di violenza o qualsiasi altra cosa in cui QUALSIASI manifestante o ribelle sia stato coinvolto il 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti.
Se mi seguite, sapete che generalmente sono un uomo di pace, gattini e musica. Credo nella protesta pacifica e nell’esprimere le proprie lamentele, credo nel mettere in discussione le autorità quando è opportuno, ma credo anche che dovrebbe essere fatto in modo pacifico, rispettoso e intellettuale ed entro i confini della legge. Mi scuso di nuovo per l’eventuale confusione. È tutto qui. Mi prenderò una pausa dai social media e questa è l’unica volta in cui commenterò quello screenshot impreciso e male interpretato. Un abbraccio.
Stu Block”

First I want to thank everyone for the amazing support you have shown. Unfortunately It has come to my attention in…

Posted by Stu Block on Monday, January 11, 2021

 

Lo screenshot del post poi cancellato:

Posted by André Breder on Saturday, January 9, 2021

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.