Il vinile supera il CD anche in Italia

Pubblicato il 22/04/2021

Dopo il sorpasso del vinile sul CD negli Stati Uniti avvenuto lo scorso anno, FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) riporta che secondo i dati Deloitte per FIMI, il vinile è tornato a superare il CD anche in Italia. E’ la prima volta che capita dal 1991.

Nel primo trimestre 2021, infatti, il vinile è cresciuto del 121% rispetto allo stesso periodo del 2020, generando maggiori ricavi rispetto al CD, che segna invece un calo del 6%. In un mercato dominato dallo streaming, che copre ormai circa l’80% del fatturato italiano, il vinile rappresenta oggi l’11% di tutte le vendite di musica nel Paese.

Complessivamente nel primo trimestre il mercato italiano è cresciuto del 18,8%, in cui ancora forte è l’evidente affermazione dei ricavi da abbonamenti ai servizi streaming, saliti del 37%.

 

Abbiamo dedicato la più recente puntata del Metalitalia Podcast alle differenze tecniche tra vinile, CD e streaming in relazione anche al tipo di registrazione, mastering e fruizione. Ospite il produttore e musicista Alessandro Del Vecchio. Ascolta l’episodio su YouTube, Spotify, Amazon Music, Apple Music, Google Podcasts o a questo indirizzo.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.