INFECTION CODE: al lavoro su un nuovo album

Pubblicato il 19/02/2019

Riceviamo e pubblichiamo:

Gli industrial metal Infection Code dopo l’uscita di “Dissenso” ed alcune date promozionali,  stanno scrivendo nuove canzoni che andranno a comporre il loro prossimo album in uscita nel 2019 sempre su Argonauta Records. In questo periodo ci sono stati importanti cambi di line-up con l’entrata di Davide (Five Days of Rain, Proud of That)  al basso (già presente in alcune date di supporto a ‘Dissenso’) e Rust (Genetical Disorder, Mater Machina, Sylpheed) alla chitarra che vanno a sostituire Enrico al basso ed elettronica e Paolo alla chitarra. Ricky, il batterista, si occuperà anche dell’elettronica. “INRI”, questo il titolo del nuovo album, sarà composto da circa cinquanta minuti di musica dove la matrice industriale rimane marchio di fabbrica ma ci sarà  un ritorno preponderante al thrash e al death metal. La voglia di un ritorno alle origini unita all’apporto creativo dei nuovi entrati, hanno generato una manciata di canzoni che richiamano a sonorità vicine a band come Carcass, Red Harvest, Meshuggah e Strapping Young Lad, pur mantenendo la personalità rumoristica che ha caratterizzato la storia degli Infection Code.  Sono mesi frenetici in sala prove dove i quattro musicisti stanno ultimando ed affinando suoni e rumori per un album che si preannuncia come il più estremo e violento scritto dalla band. Le registrazioni inizieranno ad Aprile ed il disco uscirà ad Ottobre del 2019.

www.ladittaturadelrumore.com

www.facebook.com/infectioncode

www.argonautarecords.com

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.