INFERNO: ascolta il nuovo singolo “The Wailing Horizon” in anteprima su Metalitalia.com!

Pubblicato il 05/03/2021

Metalitalia.com, in collaborazione con Debemur Morti Productions, presenta in esclusiva per l’Italia “The Wailing Horizon”, il nuovo singolo dei black metaller cechi INFERNO. Il brano è il primo estratto da “Paradeigma (Phosphenes of Aphotic Eternity)”, il nuovo album del gruppo, in uscita il 7 maggio 2021 in formato CD, LP e digitale.

Il disco viene descritto come il lavoro definitivo degli INFERNO. Prendendo le mosse da “Gnosis Kardias”, la band cerca qui di dipingere un paesaggio surreale ispirato in parte ai dischi più oscuri di BLUT AUS NORD e THE CURE, dal post punk anni ’70 e ’80 e dal fanatismo del black metal.

Concettualmente, “Paradeigma” scava nella psicologia, nella cosmologia e nell’horror, lasciandosi influenzare principalmente da “The Cosmos as Self-Creation” dello scrittore ceco Michal Ajvaz, da “Time Reborn” del fisico Lee Smolin e da “The Red Book” di Carl Jung, per evocare, nelle parole della band, “visioni astratte di correnti semiliquide che si muovono all’interno di una vasta struttura ontologica dove i singoli strati interagiscono in incessanti dinamiche cosmiche”.

Parlando invece del singolo “The Wailing Horizon” nello specifico, il chitarrista Ska-Gul dichiara: “Dal punto di vista della composizione, ogni canzone dell’album ha una sua identità e per ognuna di esse sono stati utilizzati approcci diversi. Soprattutto rispetto agli album precedenti. Allora la scrittura era sempre collegata alla batteria dal vivo: uno scheletro della canzone veniva composto in collaborazione con i batteristi e l’atmosfera e le tonalità specifiche venivano quindi create sopra i riff e la base melodica. Questa volta ho lavorato con semplici percussioni programmate, solo per darmi una base ritmica primitiva o una linea guida per creare l’aura essenziale delle canzoni.
I toni che ho cercato durante la composizione di ‘The Wailing Horizon’ avevano lo scopo di esprimere un’atmosfera che sentivo dentro e c’era anche il desiderio di portare la musica lontana dai consueti modelli metal. Quindi, inizialmente ho abbandonato le basi classiche delle chitarre distorte e sono passato alla creazione degli arrangiamenti / paesaggi sonori con cui esprimevo l’atmosfera di cui sopra. Per descrivere quella sensazione interiore potrei eventualmente usare parole come distacco, separazione o disconnessione.
Quando compongo semplicemente lascio fluire le emozioni, lascio che l’immaginazione vaghi, cercando di non ostacolare il processo pensando troppo. Agisco semplicemente. A causa di questa spontaneità devo modificare i singoli motivi in ​​un secondo momento o addirittura cancellarli e crearne di nuovi per adattarli al concept generale. Questo è quello che è successo con ‘The Wailing Horizon’. È stata la prima canzone completata, ma allo stesso tempo l’ultima a cui ho apportato modifiche significative.
Dal punto di vista tecnico, ho creato tutto a casa con il software che ho a disposizione, utilizzando solo i plug-in di base (riverbero, delay, chorus). La batteria e la voce sono invece state registrate in studio”.

Album tracklist:

01. Decaying Virtualities Yearn For Asymptopia
02. The Wailing Horizon
03. Descent Into Hell Of The Future
04. Phosphenes
05. Ekstasis Of The Continuum
06. Stars Within And Stars Without Projected Into The Matrix Of Time

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.