INFINITE VISIONS: la nuova band di Timo Tolkki si è già sciolta

Pubblicato il 07/01/2021

Gli INFINITE VISIONS, band recentemente lanciata da Timo Tolkki (ex-chitarrista degli STRATOVARIUS), si sono già sciolti, prima della pubblicazione del primo album, “Union Magnetica“. La campagna di crowdfunding aperta per finanziare la registrazione del disco non ha infatti raggiunto la cifra target e pertanto il gruppo ha cessato la propria attività.

Nella band suonavano:

Timo Tolkki (ex-STRATOVARIUS) – chitarra
Erik Kraemer (SIMULACRUM) – voce
Pawel Jaroszewicz (ex-HATE, ex-VADER) – batteria
Jimmy Pitts – (ETERNITY’S END, NORTHTALE) – tastiera
Pierre-Emmanuel Pélisson (CIVILIZATION ONE, ex-HEAVENLY) – basso

Tolkki, che ricordiamo negli anni ha sofferto di disturbi psichici, ha dichiarato di voler pubblicare “Union Magnetica” nel 2021 come solista con ospiti quali Elize Ryd (AMARANTHE), Sharon Den Adel (WITHIN TEMPTATION), Russel Allen (SYMPHONY X) e altri.

Ecco un video con le demo dei cinque brani che avevano realizzato gli INFINITE VISIONS.

Tracklist del video:

1. Dangerous (0:00-4:38)
2. Sonata Black – Instrumental version (4:41-9:47)
3. You Rock My World (9:50-14:23)
4. Infinite Visions (14:25-19:58)
5. Voice Of Tomorrow – Erik Kraemer pre-production vocal demo (20:00-23:42)
6. Voice Of Tomorrow – Pawel’s raw drum tracks with guitars, no vocals (23:48-27:31)
7. Dangerous – Jimmy Pitts’ original keyboard demo (27:33-32:10)

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.