JUDAS PRIEST: Rob Halford, “Potrei anche cantare pezzi registrati con Tim ‘Ripper’ Owens”

Pubblicato il 30/12/2019

Pochi giorni fa il cantante dei JUDAS PRIEST, Rob Halford, ha dichiarato che la band durante il tour per il cinqantennale che terrà nel 2020, eseguirà anche pezzi mai suonati prima dal vivo. Tra questi brani, potrebbero essercene anche alcuni da “Jugulator” o “Demolition“, album registrati nell’era in cui nel gruppo cantava Tim “Ripper” Owens.

In una recente intervista rilasciata a Metal Hammer UK, Halford ha dichiarato quanto segue:

“Perchè no? ‘Jugulator‘ e ‘Demolition‘ sono due album che fanno parte della grande storia dei JUDAS PRIEST e Tim è un mio amico. Non ho mai cantato i pezzi su cui ha cantato lui ma proverò. Io vorrei farlo. Quando? Potrebbe succedere in qualsiasi momento. Non deve necessariamente essere un anniversario. Prima di salire sul palco, teniamo delle jam ed è in quel momento che ci viene qualche idea diversa dal solito. E’ così che probabilmente si farà questa cosa. Sarà spontanea e sarà stupenda”.

Artista: Judas Priest | Fotografo: Enrico Dal Boni | Data: 26 luglio 2018 | Evento: Metaldays | Città: Tolmin (Slovenia)

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.