JUDAS PRIEST: Rob Halford, “Sia BLACK SABBATH che DEEP PURPLE hanno avuto una grande influenza su di me”

Pubblicato il 23/12/2021

Artista: Judas Priest | Data: 17 giugno 2018 | Evento: Firenze Rocks | Venue: Visarno Arena | Città: Firenze

 

In una recente intervista rilasciata a Mariskal Rock, il cantante dei JUDAS PRIEST, Rob Halford, ha parlato dell’influenza che hanno avuto su di lui BLACK SABBATH e DEEP PURPLE nella sua crescita artistica tra gli anni sessanta e settanta:

“Per me entrambe le band sono state importanti per via di tutti gli stili e la varietà musicale che hanno introdotto. Ero naturalmente più attratto dai SABBATH a causa della loro pesantezza. Se ascolti i DEEP PURPLE e poi i BLACK SABBATH, oppure prima i BLACK SABBATH e poi i DEEP PURPLE, sono entrambe band davvero forti e potenti, a seconda dell’album che stai ascoltando.
Per come la vedo io, i PURPLE sono hard rock e non sono metal. Probabilmente qualcuno vorrà uccidermi per aver detto questa cosa, ma è quello che credo. I SABBATH invece sono proprio metal, anche se Tony Iommi ha sempre detto che i SABBATH non sono metal. E’ così, quando noi musicisti parliamo l’uno dell’altro.
C’è una certa velocità, c’è una certa intensità nei PURPLE che sento anche nei SABBATH ma in modo diverso. Quando ascoltavo quello che [il batterista dei DEEP PURPLE] Ian Paice faceva, spingendo su quei pezzi, la cosa mi entusiasmava tanto quanto ‘Fairies Wear Boots‘ o ‘Iron Man‘ o una qualsiasi di quelle tracce super pesanti dei SABBATH.
Tutti i musicisti sono ispirati e influenzati da altri musicisti, quindi sono tutti molto importanti per me. Non ne metterei uno sopra gli altri in termini di preferenze. Tutto l’insieme del lavoro che hanno fatto è importante”.

 

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.