JUDAS PRIEST: Rob Halford, “Vorrei poter cantare ‘Painkiller’ come facevo nel 1991”

Pubblicato il 05/11/2020

In una nuova intervista rilasciata al podcast Let There Be Talk il sessantanovenne cantante dei JUDAS PRIEST, Rob Halford, ha parlato della sua voce e del fatto che non fa riscaldamento prima dei concerti, dichiarando:

“Salgo sul palco e canto. Lo faccio da 50 anni, quindi devo preservare la mia voce ed assicurarmi che sia in forze. Bere è la cosa peggiore che puoi fare per la voce e non so come ho fatto a tenere show prima di smettere di bere. Uso queste corde vocali da 50 anni e cerco sempre di sfruttarle al meglio. Ho dovuto adattarmi un po’. Vorrei poter cantare ‘Painkiller‘ come facevo nel 1991 ma non riesco. Posso ad ogni modo cavarmela e metterci un sacco di energia. Quando finisco di cantare quel pezzo e il pubblico impazzisce, penso: ‘Potevo cantarla meglio. Quella nota non l’ho presa’”.

I JUDAS PRIEST sono impegnati nella composizione del loro nuovo album.

Artista: Judas Priest | Data: 17 giugno 2018 | Evento: Firenze Rocks | Venue: Visarno Arena | Città: Firenze

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.