K.K. DOWNING: “Se la cosa di DAVID ELLEFSON fosse successa negli anni ’70 o ’80 non avrebbe fatto notizia”

Pubblicato il 03/06/2021

In una recente intervista rilasciata a SiriusXM, l’ex chitarrista dei JUDAS PRIEST e attuale KK’S PRIEST, K.K. Downing, ha parlato del licenziamento del bassista David Ellefson dai MEGADETH a seguito della diffusione su Twitter dei  video messaggi a sfondo sessuale scambiati da quest’ultimo con una fan e le relative accuse di molestie, adescamento di minori e pedofilia via internet.

Ellefson a novembre 2019 aveva tenuto uno show con gli attuali KK’S PRIEST nel quale aveva eseguito dei classici dei JUDAS PRIEST.

“Quello che è successo, e ne ho parlato con altri giornalisti, se fosse accaduto negli anni ’70 o ’80 sarebbe passato come una cosa normale per la scena rock and roll. Lui non è diverso da nessun altro. Abbiamo tutti dei punti di forza e di debolezza, sopratutto noi uomini, temo. La differenza è che molti altri hanno tenuto la porta chiusa, mentre David l’ha lasciata aperta. Gli auguro il meglio e so che tornerà, perchè è una grande persona e un fantastico bassista”.

Downing ha precisato che Ellefson non entrerà nei KK’S PRIEST:

“No, il gruppo è consolidato ora. Abbiamo lavorato duramente per un’anno e mezzo, come una squadra unita”.

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.