“La genesi dell’heavy metal italiano”: nuovo libro su Youcanprint Edizioni

Pubblicato il 14/01/2021

Comunicato stampa:

JOHNNY “HARD” ROSSINI

La genesi dell’heavy metal italiano:
riff possenti fra hard rock, glam, progressive e nwobhm (1969 – 1979)

Youcanprint Edizioni – Pp.100 

Gruppi seminali e autentiche curiosità in 10 anni di uscite discografiche (e tracce ritrovate) che hanno preparato l’Italia all’avvento del metal! Con una appendice di bands hard & heavy nate negli anni 70 e approdate su disco negli anni 80.

Il libro, scritto da Johnny “Hard” Rossini, getta un ponte fra la fine degli anni 60 e gli inizi della decade degli anni 80, cercando artisti e bands che in Italia si sono cimentati con il genere di rock più duro e rozzo: hard rock, certamente, ma anche glam, l’hard progressive, il dark, l’hard blues e ovviamente il NWOBHM. Il perno in cui ruota il libro è il capitolo che occupa una grossa fetta del volume, “Riff possenti fra hard rock, glam, progressive e nwobhm”.

Partendo dai gruppi che per primi iniziarono (sul finire degli anni 60 e gli inizi dei 70) a presentare su 45 giri la lezione imparata dai nuovi maestri dell’hard e acid rock che si stavano affacciando al successo internazionale (ispirati quindi da LED ZEPPELIN, DEEP PURPLE, GRAND FUNK RAILROAD, FOCUS, THREE DOGS NIGHT, BLACK SABBATH…), il libro segue la nascita delle bands che si susseguono e che proseguendo avanti nella decade degli anni 70 si presentano con il dark, il glam rock o con la cosiddetta “New wave of British heavy metal” (ispirati da IRON MAIDEN, SAXON, ALICE COOPER, KISS, JUDAS PRIEST…). In ordine alfabetico l’autore quindi porta sul tavolo una lunghissima lista di gruppi, alcuni sicuramente conosciuti ma tanti che (sono sicuro) non avete mai e poi mai sentito nominare.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.