Le musicassette tornano a vendere ma manca la materia prima per produrle

Pubblicato il 13/10/2019

Con un aumento continuo dal 2016 ag oggi, la vendita di musicassette sta seguendo a grandi linee la stessa moda del vinile e molte sono le case discografiche che stanno puntando anche su questo formato fisico. A ostacolare questo trend positivo ci si sta mettendo, però, una problematica del tutto tecnico e indipendente dal mercato musicale: la carenza di ossido ferrico purificato. Questo materiale, necessario per la produzione dei nastri magnetici e un tempo molto impiegato, scarseggia a livello mondiale e la principale fabbrica che lo produce, sta ancora ultimando il proprio rinnovamento che, una volta terminato, le consentirà di far fronte alle sempre maggiori richieste di mercato.

la casa produttrice americana di musicassette National Audio Company ha rilasciato il seguente avviso:

“C’è una carenza mondiale di ossido ferrico purificato, il materiale magnetico utilizzato per produrre i nastri per le registrazioni audio. L’unica fabbrica che raffina l’ossido ferrico è stata in ristrutturazione per tutto il 2019 e, dunque, la National Audio Company quest anno ha ricevuto solo due tonnellate di questo materiale. Non è a sufficienza per consentirci di far fronte a tutti gli ordini di ogni mese. Di conseguenza, cerchiamo di consegnare i prodotti ai clienti man mano che l’ossido ferrico ci arriva. Al momento stiamo aspettando circa 50 tonnellate di materiale grezzo e ci hanno detto che entro ottobre ne riceveremo 11. Successivamente, tutto dovrebbe riprendere come da programma”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.