MACHINE HEAD: Robb Flynn, “Non dovevate minacciare la mia famiglia”

Pubblicato il 12/01/2021

Il leader dei MACHINE HEAD, Robb Flynn, tramite un post diffuso su Instagram ha dichiarato di averne abbastanza delle minacce di morte che riceve frequentemente e che di recente sono state dirette anche alla sua famiglia:

“Belle cose tra i miei messaggi di oggi. Ecco solo un piccolo assaggio. Ascoltatemi… ho a che vedere con queste cose da 30 anni ormai. Prima arrivavano via mail e lettere scritte a mano, poi sui forum, ora arrivano come messaggi diretti e nella sezione commenti.
Per essere chiari: non vado da nessuna parte e non me ne starò zitto. Se non vi piace quello che ho da dire sul mio profilo Instagram personale, non seguitemi più. Non sono qui per dire cose che vi piacciano o per darvi una versione annacquata di come dovrebbe essere un membro di una band metal. Non concordate con le mie idee politiche? Non seguitemi. Nessuno vi obbliga a farlo. Siete liberi di dire la vostra opinione, finchè lo fate con rispetto e senza spammare, e io sono di manica abbastanza larga in quanto a ‘rispetto’.
‘Stai zitto e attieniti alla musica?’ Farò proprio questo… cantando canzoni come ‘Nation On Fire’, ‘Davidian’, ‘Clenching The Fists Of Dissent’, ‘In Comes The Flood’ e ‘Halo’.
Per quelli di voi che mi hanno scritto quelle cose, considerate questo come un avvertimento. Ho volutamente nascosto i vostri nomi in questo post ma è l’ultima volta che lo faccio. Lo dico chiaramente: non esiterò un attimo nel doxarvi [rendere pubbliche le identità, ndr].
Sono stato un personaggio pubblico per la maggior parte della mia vita adulta e sono abituato a ricevere minacce di morte, ne avrò ricevute più di 1000 dopo il video che avevo fatto sul razzismo nel metal. Tuttora ricevo minacce di morte almeno due volte la settimana. Accetto la cosa per quello che è ma nel momento in cui iniziate a minacciare mia moglie e i miei figli, allora a quel punto oltrepassate un limite e non lo accetterò mai.
Non ci credete? andate avanti!”

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.