MACHINE HEAD: Robb Flynn risponde alle critiche ai i testi del nuovo singolo “Do Or Die”

Pubblicato il 14/10/2019

Dopo la pubblicazione del nuovo singolo dei MACHINE HEAD, “Do Or Die“, sono stati molti i fann che in rete hanno criticato anche duramente i testi del brano, definendoli banali o infantili, e vari hanno evidenziato una somiglianza tra la frase del ritornello “Die, motherfucker, die” e il brano “Die MF Die” che i DOPE pubblicarono nel 2001.

Il leader dei MACHINE HEAD, Robb Flynn, non si è fatto attendere e ha postato su Instagram la seguente risposta alle critiche:

“A tutti quegli stronzi di troll che su internet continuano a piagnucolare dicendo che ‘Do Or Die‘ contiene dei testi dei DOPE, ricordo al vostro stupido cervello nu-metal che è dal 1993 che nel breakdown centrale del nostro pezzo ‘Fuck It All‘ dico ‘c’mon motherfucker c’mon’. Ecco un video dal Dynamo 1995, ben 7 anni prima che uscì ‘Die MF Die‘ dei DOPE, razza di succhiacazzi! Per non parlare del fatto che ogni altra cazzo di band al mondo che ha usato la parola ‘motherfucker’ in ogni combinazione possibile (dai COAL CHAMBER, ai FIVE FINGER DEATH PUNCH, ai DOPE, e anche ai MACHINE HEAD), lo ha fatto dopo ‘The Roof Is On Fire‘ dei ROCK MASTER SCOTT & THE DYNAMIC THREE. Imparate storia della musica, coglioni! E se vedo altre fighette su internet parlare di ‘testi imbarazzanti’ mentre stanno al computer a farsi seghe sui geniali testi delle fottute BABYMETAL, dico solo: mangiatevi un piatto di cazzi! Perché nel secondo in cui ‘Walk’ dei PANTERA inizia con quel capolavoro di verso degno di Edgar Allan Poe – ‘run your mouth when I’m not around it’s easy to achieve’ – e finisce con ‘walk on home boy’, oppure quando i LAMB OF GOD ci regalano ‘this is a motherfucking invitation’, questi fottuti donatori di cervello sono i primi a saltare in pista e a fare headbanging! E giustamente!
P.S.- ma poi chi cazzo ascolta i DOPE?!”

View this post on Instagram

To all the bitchass internet troll motherfuckers who keep whining and menstrating about how “Do Or Die” has lyrics from the band Dope. Here’s a little fucking reminder for your moronic nu-metal-brain’s, since 1993 in our song “fuck at all” I’ve been saying “c’mon motherfucker c’mon” in the middle break down. Here’s video of me in 1995 saying it at Dynamo!⠀ ⠀ It was a good seven years before Dopes 2001’s “Die MF Die” came out you fuckin sausage gobblers!⠀ ⠀ DUH!!⠀ ⠀ Not to mention that any fucking band on the planet saying “______ motherfucker ______” in any combination (and that goes for coal chamber, five finger death punch, dope, and yes, Machine Head) are all jacking it from 1984’s hip hop classic “The Roof Is On Fire” by Rock Master Scott & The Dynamic Three. Swipe right ➡️ to listen! Know your fucking musical history fuckboi’s!!⠀ ⠀ And if I hear one more fucking internet twathole moaning about “cringe worthy lyrics” while they sit in front of their computers stroking their little fucking boners to the lyrical genius of fucking BABYMETAL, eat a bowl of cock! ⠀ ⠀ Because the second the Pantera’s “walk” comes on, with such lyrical Edgar Allan Poe-esque masterpiece is like “run your mouth when I’m not around it’s easy to achieve” and “walk on home boy” Or lamb of god’s “this is a motherfucking invitation” these same fucking brain-donors run right out to the dance floor and start headbanging!⠀And rightly so!! ⠀ P.S. Who the fuck listens to Dope!!??

A post shared by robbflynn (@robbflynn) on

 

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.