Mad Max Fury Road: tutto sul chitarrista sputafuoco!

Pubblicato il 17/05/2015

Siete già andati al cinema a vedere “Mad Max: Fury Road“, il ritorno della saga di George Miller con Tom Hardy Charlize Theron? Chi l’ha visto sarà rimasto impressionato, tra le altre cose, dal folle chitarrista che guida l’armata dei Figli di Guerra del cattivo “Immortan Joe“: il nome del personaggio è “Coma (Doof Warrior)“, ed è un mutante cieco che veste un vestito rosso (molto simile alla tuta da meccanico degli SLIPKNOT) sopra un camion fatto di amplificatori e speakers, e che suona una chitarra sputafuoco a guida dei suoi compagni, accompagnato da una serie di percussionisti sul retro (un’altro riferimento abbastanza esplicito alla band, come ha confermato lo stesso Tom Hardy).

iota - mad max - 2015

Il ruolo è interpretato da iOTA, cantante autore e attore australiano che è cresciuto con la trilogia di Mel Gibson e per avere il ruolo, come riporta Yahoo Movies, si è presentato alle audizioni come un personaggio di “Mad Max 2“, vestito di pelle e catene, con trucco nero agli occhi e denti anneriti. La produzione cercava un mix tra Keith Richards e uno spaventapasseri.

Per tutti coloro che già chiedono uno spin off iOTA racconta che esiste una storia dietro il personaggio: un bambino prodigio che ha assistito alla decapitazione della mamma, anch’essa musicista. Trovato da Immortan Joe con la testa della madre tra le mani viene da lui adottato, continuando a suonare e diventando il trascinatore delle truppe di Joe. Secondo la storia del personaggio, ideata da Miller, la maschera che copre la faccia di Coma non è che il volto della stessa madre, staccato dal cranio e indossata come tale.

mad max - chitarrista - 2015

iOTA ha avuto carta bianca durante le riprese: “Salivo sulla pedana e andavo a ruota libera, suonavo quello che mi veniva in mente. E’ una chitarra a doppio manico, con un basso e una sei corde elettrica, e la base su cui suono è parzialmente un amplificatore, quindi era tutto molto rumoroso. Suonavo ZEPPELIN, SOUNDGARDEN o AC/DC, o qualsiasi altra cosa (la musica del film, curata da JUNKIE XL, è stata aggiunta in post produzione). A proposito di AC/DC, il look del personaggio è stato ispirato anche ad Angus Young, in particolare gli shorts e le sneakers“.

Il production designer Colin Gibson si è divertito parecchio anche lui, come rivela a MTV: “Il piano in pratica era di costruire un veicolo che potesse essere sentito sopra il ruggire dei motori del branco. L’unico modo per farlo è stato costruire un veicolo con il più grande stack di Marshall del mondo. Corda da bungee jumping inclusa, col miglior chitarrista in cima. Alla fine avevamo un camion ad 8 ruote e un ex lanciarazzi per darci un estensione verso l’alto. Poi il lanciafiamme sulla chitarra doveva funzionare davvero, assieme al PA e alle piattaforme per i percussionisti. Le ho provate personalmente in tutte le posizioni e devo dirvelo, è davvero scomodo suonare a 70 km l’ora mangiando sabbia. Il lavoro più ingrato ovviamente era quello del chitarrista, che doveva suonare attaccato alle corde e senza vedere!“.

 

 

 

43 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.