MARILYN MANSON: contro di lui anche l’ex chitarrista Wes Borland

Pubblicato il 03/02/2021

Dopo le accuse di abusi mosse nei suoi confronti dall’attrice Evan Rachel Wood, da Rose McGowan e altre donne e da un ex collaboratore, anche l’ex chitarrista di MARILYN MANSON e attuale membro dei LIMP BIZKIT, Wes Borland, si è schierato contro il Reverendo, dichiarando quanto segue al podcast Space Zebra:

“Posso dire qualcosa molto brevemente? MARILYN MANSON… io sono stato nella sua band per nove mesi. Non è una grande persona. Ogni singola cosa che la gente dice di lui è vera. Non ascoltate quindi le accuse che fanno a quelle donne… come quando dicono che ‘si sono fatte avanti solo ora’… fanculo, stanno dicendo la verità.
Mi spiace per gli ascoltatori del podcast se dico cose che a loro non piacciono ma lui è così. Ha un talento enorme ma è incasinato e ha bisogno di essere messo sotto controllo, smettere con le dipendenze e deve venire a patti con i suoi demoni. E’ una cattiva persona, cazzo.
Io c’ero quando lui stava con Evan Rachel Wood, ero a casa sua e non è stato bello. Questo è quello che voglio dire. […]
Una volta ha cercato di strozzarmi mentre eravamo sul palco. Io l’ho ribaltato e gli ho tolto il fiato. Non è una bella persona. Ciao. Una volta ero il suo più grande fan, ora non lo sono più”.

Dopo le accuse, MARILYN MANSON ha perso il contratto con la casa discografica Loma Vista Recordings, nonchè con alcune serie televisive e con l’agenzia che lo rappresentava, la CAA. Una senatrice della California ha richiesto un’indagine nei suoi confronti da parte dell’FBI.

 

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.