MARILYN MANSON: denunciato dall’attrice di “Il Trono Di Spade” Esmé Bianco

Pubblicato il 30/04/2021

Dopo le accuse di molestie rivolte a MARILYN MANSON da parte di varie attrici, ex fidanzate, collaboratori e colleghi, che sono costate al musicista i contratti con l’etichetta Loma Vista Recordings, con l’agenzia CAA, con alcune serie TV e che sono attualmente oggetto di indagine da parte della polizia, l’attrice inglese Esmé Bianco ha sporto denuncia. Si tratta della prima vera azione legale contro il cantante da che la vicenda delle accuse nei suoi confronti è esplosa a febbraio.

La donna, nota per aver impersonato Ros nella serie TV “Il Trono di Spade“, ha fatto causa a Manson (vero nome Brian Warner) con l’accusa di violenze sessuali.

Come riportato da Rolling Stone, nella denuncia depositata alla Corte Distrettuale degli Stati Uniti (Distretto centrale della California) si fa riferimento a vari episodi accaduti attorno al 2011 in cui:

“il signor Warner ha usato droghe, forza e minacce per forzare atti sessuali da parte della signora Bianco”.

Inoltre si specifica che tali atti sessuali violenti sarebbero stati compiuti quando la ragazza non era lucida o addirittura non era cosciente. Manson avrebbe “controllato” la donna mediante l’uso di stupefacenti e privandola di cibo e sonno per indebolirla fisicamente e mentalmente, al fine di diminuire la sua capacità di reagire e rifiutarlo.

Nella denuncia, il musicista e anche il suo ex manager Tony Ciulla sono inoltre accusati di tratta a sfondo sessuale di esseri umani per aver portato l’attrice da Londra a Los Angeles con la promessa di girare un videoclip e un film che però non sono mai stati prodotti.

Infine, la ragazza sarebbe stata anche trattenuta a casa di Manson contro la propria volontà e costretta a svolgere delle mansioni di casa o di lavoro senza retribuzione.

La denuncia riporta:

“Il signor Warner ha sottinteso che, poiché aveva portato la signora Bianco negli Stati Uniti e gli aveva fornito un alloggio, lei gli dovesse del lavoro e l’intimità sessuale”.

 

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.