MARILYN MANSON: una quarta donna gli fa causa per violenze

Pubblicato il 30/06/2021

Dopo Esmè Bianco e Ashley Walters, e Jane Doe, una quarta donna di nome Ashley Morgan Smithline ha fatto causa a MARILYN MANSON con varie accuse tra cui molestie, violenza sessuale e morale, traffico di esseri umani e detenzione illegale.

Ashley Morgan Smithline era stata contattata da MANSON nel 2010 per un “progetto cinematografico” mai completato e successivamente i due avevano avviato una relazione durata poi per due anni.

La donna già a inizio maggio in una intervista rilasciata a People aveva accusato MANSON di averla torturata e violentata parecchie volte nel corso della loro relazione. Tra le violenze poi riportate dalla donna, anche episodi in cui MANSON l’avrebbe frustata, tagliata, morsa e drogata. In un caso in particolare il musicista le avrebbe rotto il naso con una gomitata, mentre in un altro le avrebbe inciso le proprie iniziali su una coscia, usando un pugnale con una decorazione raffigurante una svastica.

Altri dettagli sono riportati da Rolling Stone.

Di tutte le accuse rivolte a MANSON negli ultimi mesi da molte donne, salgono quindi a quattro le vere azioni legali mosse verso di lui.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.