MEGADETH, BLACK LABEL SOCIETY: l’ex bassista James LoMenzo, “Daniel Ek di Spotify dovrebbe finire in prigione”

Pubblicato il 25/08/2020

James LoMenzo, ex batterista di MEGADETH, BLACK LABEL SOCIETY, WHITE LION e attuale membro della band di JOHN FOGERTY, ha duramente criticato le recenti dichiarazioni del capo di Spotify, Daniel Ek, secondo cui gli artisti dovrebbero produrre più musica per guadagnare con i servizi di streaming.

Ecco cosa ha dichiarato LoMenzo in una intervista rilasciata a “That Jamieson Show With Don Jamieson“:

“Si fotta! Dio mio, se finisse in una stanza con uno qualsiasi di noi, non sarebbe di certo felice. E’ un avido e dovrebbe finire in prigione assieme a Bernard Madoff. Ci sta derubando. E sai una cosa? Non c’è modo di uscirne! Mi rendo conto che tutti, e io stesso, apprezzino la comodità degli MP3, ma il punto è che prima potevamo impiegare mesi, se non uno, due o cinque anni per fare un’opera d’arte che poi durasse per sempre. Ti chiedi come mai la musica stia diventando una cosa usa e getta? E’ perchè c’è questo concetto che la musica valga solo per quel determinato momento. Noi siamo cresciuti in tempi in cui ascoltavi un album per un mese e poi te lo portavi dietro per il resto della vita. Questo nuovo modello di business invece sta distogliendo le persone da quel tipo di fruizione della musica e le sta allontanando dall’arte che è in essa. Purtroppo è la fine che stiamo facendo. Se la gente vuole questo, allora ok, ma esasperare questa tendenza per avidità, non credo sia una cosa nobile, a meno che tu non sia un avido”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.